DJED

Da Aiuto di wardrome.
Versione del 5 ott 2016 alle 07:06 di Francesco (Discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

L'artefatto chiamato Djed è un antichissimo talismano di provenienza Kron.
 Il primo a scoprirne l'esistenza è stato il Prof. Orochi Seatogu, nel corso di studi sulla cultura e sulla tecnologia aliena.
 Se in principio quella del Djed sembrò poco più di una leggenda, i continui riferimenti alla potenza di questo oggetto, rintracciabili nella documentazione di svariate epoche, convinsero Seatogu che il Djed fosse ancora presente nella Galassia. Pur senza un'idea precisa dei benefici che avrebbe potuto ricavare, ma desideroso di entrarne in possesso, Seatogu progettò un dispositivo di localizzazione basato sulla chimica dei materiali che compongono il talismano. 
Questo nuovo brevetto prese il nome di Radar Djed e fu messo al sicuro all'interno del Seatogu Secure System, volgarmente chiamato Dodecaquiz.



Il talismano Djed

Il Djed
Il Djed è un talismano di cui tuttora si conosce molto poco.
 Non è chiaro chi l'abbia costruito, se gli stessi Kron o una razza ancora più antica.
 La forma richiama quella di una colonna, ma alcuni studiosi sostengono che riproduca una spina dorsale che si collega simbolicamente a caratteristiche di energia e stabilità. Si presenta come un artefatto delle dimensioni di 20cm di altezza con un peso di 275g. E' costituito al 90% da un materiale granitico e poroso, simile alla roccia di molti asteroidi alieni, e al 10% da un metallo non identificato. In assenza di altri elementi all'analisi spettrografica è possibile che questo metallo sconosciuto sia la fonte della progressiva energizzazione elettromagnetica che l'oggetto produce, assieme ad una quantità minima di radiazioni. Il funzionamento del Djed è ancora ignoto, tuttavia è stato catalogato come "talismano" poiché gli unici dati pervenuti rivelano che la sola presenza del Djed apporta benefici effetti al suo possessore e, in misura minore, all'intera razza di appartenenza del proprietario del talismano. Questi effetti sono riportati più avanti.


Prendere possesso del Djed

Qualsiasi comandante può diventare Possessore del Djed e beneficiare dei suoi effetti. Occorre però scovarlo, tramite il Radar Djed, e sottrarlo al suo attuale proprietario. Il talismano infatti può trovarsi:


  • A bordo dell'astronave Djednaught degli Alieni Kron, ossia dov'era in origine e dove tende a tornare quando ha raggiunto l'apice energetico. Distruggendo la nave Djednaught, in qualsiasi modo eccetto che con attacco di flotta, si entra in possesso del Djed.
  • A bordo dell'astronave dell'attuale Proprietario. Distruggendola, in qualsiasi modo eccetto che con attacco di flotta, si entra in possesso del Djed. Se l'astronave che custodisce il Djed viene distrutta durante un attacco di flotta, il Djed raggiunge l'apice energetico e torna ai Kron.
  • Sul pianeta dell'attuale proprietario. Prendendo possesso del pianeta si prende possesso anche del Djed. Il pianeta che lo custodiva implode inevitabilmente a causa dello scompenso energetico.


NOTA: Non esistono segni esteriori che denotano la presenza del Djed a bordo di un'astronave o presso un determinato pianeta. Le navi e i pianeti che lo custodiscono si presentano esattamente come tutti gli altri e solo dopo averle distrutte / preso possesso del pianeta, si constata l'acquisizione del Djed.

Custodire il Djed

Dal momento in cui si è ottenuto il Djed, c'è solo un'ora di tempo per stabilizzarlo, prima che l'energia lo smaterializzi riportandolo ai Kron. La stabilizzazione del Djed si compie una volta sola, scegliendo dove custodirlo, se a bordo di una nave (a scelta tra le prime 5 con più caccia, su SOLENERO è limitato alle prime 3) o di un pianeta (a scelta tra i primi 5 con più caccia, su SOLENERO è stata disattivata questa possibilità). Una volta stabilita la sua collocazione, il Djed non potrà più essere spostato, salvo distruzione della nave/perdita del pianeta. Il pianeta che custodisce il Djed NON può essere trasferito ad altri proprietari.


Effetti benefici del Djed

Per il Possessore:

  • Esplorazione: Il Comandante che possiede il Djed non ha bisogno di esplorare, può raggiungere qualsiasi settore con ogni mezzo (salti, tunnel, missili pianeta-pianeta). Questo enorme vantaggio va purtroppo in conflitto con i nostri sistemi di navigazione, che non sono in grado di mantenere in memoria le coordinate visitate. In pratica, finché un comandante ha il Djed la sua attività di esplorazione viene "congelata" e non resta traccia dei sistemi visitati durante il periodo di possesso.
  • Costruzioni -50% tempo: Tutte le costruzioni presso i complessi orbitanti (navi, potenziamenti, missili) vengono realizzate in metà tempo rispetto ai comandanti delle altre razze.
  • Pianeti: Il numero di caccia presenti su tutti i pianeti del Comandante che possiede il Djed incrementano da soli, continuamente.

Per l'intera razza del Possessore:

  • Costruzioni -20% tempo: Tutte le costruzioni presso i complessi orbitanti (navi, potenziamenti, missili) vengono realizzate col 20% di tempo in meno rispetto ai comandanti delle altre razze.
  • Bonus comune: Se lo stesso Comandante mantiene il possesso del Djed per 28 cicli consecutivi, questi beneficia di un +5% di caccia su tutte le navi, l'intera razza beneficia del +2% di caccia su tutte le navi.


Effetti collaterali del Djed

E' stato osservato che lo stesso Comandante non può prolungare il possesso del Djed oltre i 28 cicli (giorni) consecutivi (su SOLENERO i giorni sono stati ridotti a 7). Al termine di questo periodo infatti, il Djed ha raggiunto l'apice della sua attività energetica e si smaterializza, tornando ai Kron. La smaterializzazione del Djed provoca il Bonus, ma anche l'effetto collaterale di distruggere la nave o il pianeta che lo custodiva. I Tunnel del custode del DJED possono essere attraversati solo da lui e nessun altro.

Conclusioni

Nonostante le inevitabili perdite che si verificano allo scadere del periodo di custodia, il Possesso del Djed è stato unanimamente riconosciuto come un privilegio raro e prezioso. Oltre all'interesse suscitato nella comunità scientifica, una nuova spiritualità si è sviluppata nella galassia, una forma di venerazione connessa al culto di questo talismano.
 Coloro che riconoscono al Djed poteri superiori ancora non completamente espressi, individuano nel suo Possessore una sorta di messaggero carismatico, cui viene attribuito il titolo di Leader. Di riflesso, l'intera razza del Leader è considerata la Razza Dominante della Galassia.